Seacreative

Seacreative

Fabrizio Sarti, nasce a Varese nel 1977 dove nei primi anni novanta inizia ad esprimere la sua creatività dipingendo muri col nome di SeaCreative. Dal 2000 oltre ai pennelli e gli spray inizia ad applicarsi anche agli acrilici e inchiostro per studi di design e “street wear”. Nel 2006 partecipa all’esposizione Street art Sweet art al Padiglione d’arte contemporanea di Milano, e ha lavorato anche per diverse iniziative artistiche nazionali ed internazionali. Attualmente vive tra Milano e Varese, e per i suoi lavori preferisce luoghi non convenzionali, come per esempio i siti industriali abbandonati in cui la sua arte incontra la storia del luogo ormai in disuso. Lo stile lineare e dettagliato, unito a sperimentazioni grafiche e cromatiche, delineano personaggi attoniti immersi in una realtà parallela, senza luogo e senza tempo, lasciando all’osservatore varie interpretazioni.

Artist's Web Page

Alice Pasquini

Alice Pasquini

Alice Pasquini è un’artista romana che lavora come illustratrice, scenografa e pittrice privilegiando da sempre il muro alla tela. Dopo aver conseguito la laurea all’Accademia di Belle Arti a Roma trascorre un periodo all’estero vivendo e lavorando in Gran Bretagna, Francia e Spagna. Le sue opere indagano i sentimenti dell’animo umano e le loro delicate sfumature e privilegiano figure femminili ritratte nella loro forza e indipendenza. Nel 2013 realizza un ciclo di lavori per i Musei Capitolini e collabora con l’Istituto Italiano di Cultura di Singapore. Ha all’attivo collaborazioni con aziende di rilievo internazionale come Nike, Canon, Range Rover, Toyota, Microsoft e con case editrici come la Rizzoli, per la quale ha illustrato il romanzo Vertigine. Come street artist è attiva da oltre dieci anni nel corso dei quali ha dipinto opere pubbliche di enormi dimensioni ma anche piccoli capolavori disseminati in angoli nascosti di decine di città: Sydney, Melbourne, Londra, Parigi, Milano, Mosca, Barcellona, Madrid, Oslo, Amsterdam, Montevideo, Buenos Aires.

Artist's Web Page

Andrea Tarli

Andrea Tarli

Nato ad Ascoli Piceno il 2 luglio 1973 e laureato in scienze geologiche nel 2000, Andrea è un autodidatta, inizia il suo percorso artistico dopo una mostra di Andrea Pazienza che sarà vera e propria fonte di ispirazione ed emulazione per il primo periodo di formazione. Contemporaneamente al corso di laurea collabora con diversi studi grafici per logos e illustrazioni per bambini fino all’approdo alla grafica web e all’animazione multimediale. Espone in varie gallerie d’arte (Ascoli Piceno, Padova, Roma, Francoforte, San Benedetto del Tronto, Piestany) ma dal 2013 abbandona le sovrastrutture dell’arte contemporanea e scende a dipingere in strada prima nella sua città natale poi a Lisbona dove partecipa a varie iniziative promosse dalla Galeria de Arte Urbana GAU.

Artist's Web Page

Millo

Millo

Francesco Camillo Giorgino, artista classe 1979 nato a Mesagne (BR). A differenza di altri suoi colleghi Millo non arriva dal mondo del writing ma da quello dell’illustrazione. Trasporta il suo disegno su enormi facciate esterne dei palazzi di tutto il mondo tra cui Roma, Torino, Londra, Vilnius, Ragusa, Kiev, Shanghai, Chicago, Casablanca, Koh Samui e Perth. Le opere si distinguono per un uso sapiente del bianco e nero, sintetizzando il più possibile il tratto in modo tale che la linea rispetti un ordine che sembra casuale ma che risulta perfetto, inglobando spesso gli elementi preesistenti dell’architettura. I suoi personaggi, quasi dei giganti spaesati, abitano città caotiche da cui sembrano isolarsi per comunicare sentimenti o riflessioni umane, messaggi che arrivano a tutti dagli anziani ai bambini.

Artist's Web Page

Icks

Icks

Viene considerato nella scena italiana dell’arte urbana tra i maestri dello stencil, tecnica pittorica in cui si utilizza una mascherina intagliata per riprodurre un’immagine o una forma desiderata. Grazie al procedimento grafico dell’halftone, o mezzatinta, la figura è tratteggiata attraverso singole linee accostate una all’altra, lo stesso effetto del retinato delle stampe industriali. Spesso ritrae volti di gente comune di varia estrazione sociale o situazioni pseudo familiari. Ha partecipato a vari festival italiani ed europei, tra cui Cvtà a Civitacampomarano (CB), Ancona Crea (AN) e Draw the line (CB).

Artist's Web Page

Urka

Urka

Davide D’Angelo, nasce ad Ascoli Piceno e sin da giovane dipinge in strada col nome di Urka. Oltre a rulli e pennelli, nella sua arte in strada, utilizza spesso il poster, fogli di carta stampati o disegnati di varie dimensioni che vengono incollati sui muri, una tecnica molto usata nella scena street contemporanea. Partecipa a numerose iniziative artistiche in varie città italiane come Roma (International Poster art, 2007; Strike the Street ,2009), Ancona (Pop Up, 2009), Torino (Across rewriting, 2009) ma anche in giro per l’Europa: Madrid (Madrid Poster Art, 2009) e Bruxelles (Stick me Hard 2, 2009). Più recentemente le sue manifatture, così come le definisce lui stesso, sono realizzate con i più tradizionali pennelli e vernici, caratterizzate da uno stile caricaturale che ben si sposa con messaggi di critica sociale e ambientalista.

Artist's Web Page

Francesca Mariani

Francesca Mariani

Francesca Mariani, illustratrice ascolana, si laurea in Antropologia Culturale con una tesi in Critica d’Arte. Ad una variegata attività di organizzazione di mostre d’arte, collaborazioni per scenografie teatrali e cinematografiche e photo-editing, affianca la propria ricerca personale perseguita per lo più come autodidatta, ed approfondita grazie alla partecipazione ad alcuni workshop e alla scuola d’illustrazione romana Officina B5. Nel 2006 fonda il marchio artigianale d’abbigliamento e accessori F*utile e inizia a collaborare con Devartstudio. Collabora con riviste, case editrici, festival di editoria indipendente e di teatro e realizza lavori su commissione per aziende. Tra i suoi progetti installativi site-specific, l’installazione itinerante LA VILLE à L’ENVERS, attualmente ospite alla libreria Rinascita di Ascoli Piceno, e MANA, in mostra permanente presso il MAAM, Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz città meticcia di Roma.

Artist's Web Page

Pietro Cardarelli

Pietro Cardarelli

Pietro Cardarelli, scenografo, Light Designer, dal 2009 lavora anche come Art Director per cantanti, artisti, gruppi musicali, produttori, stilisti, coreografi e strutture d’arte (Dardust, Dario Faini, Sursumcorda, Ivan Segreto, Bebo Ferra e Javier Girotto, Alda Merini e Giovanni Nuti, e altri), curando vari aspetti della produzione artistica. Dal 2011 tiene ad Ascoli Piceno diversi corsi sulle nuove forme dell’arte contemporanea applicate alla comunicazione e allo spettacolo (installazione d’arte, arte performativa e body art, video arte e live media), organizzando anche eventi per la diffusione dell’arte. Le sue opere sono state esposte in diverse collettive d’arte e nella personale Tenderness.

Artist's Web Page

Luis Gomez De Teran

Luis Gomez De Teran

Luis Gomez de Teran (1980) nasce a Caracas (Venezuela) ma si trasferisce sin da piccolo a Roma, città dove vive tuttora e in cui coltiva la sua vocazione artistica manifestata inizialmente attraverso il linguaggio dei graffiti e culminata nella pittura figurativa. L’arte di Gomez propone un realismo ispirato alla pittura barocca, attraverso l'uso del chiaroscuro e dei forti contrasti di bagliori ed ombre che modellano i corpi, generalmente ritratti su sfondi monocromi spesso oscuri, illuminati da squarci di luce violenta e teatrale. I temi utilizzati richiamano la letteratura classica e mitologica con una poetica di strada che indaga il reale e i conflitti dell’animo umano. Dipinti urbani accompagnati da versi poetici scritti a margine delle pareti. Spesso nel processo di realizzazione delle sue opere d’arte in strada, sceglie modelli sul posto dove viene chiamato a intervenire, scattando loro delle foto che poi utilizza come riferimento per il dipinto. Negli ultimi anni alla produzione su tela (Nox Omnibus Lucet - La notte splende per tutti 2016, prima mostra personale presso la Galleria Varsi a Roma) ha aggiunto alle sue opere in strada, oltre l’uso del pennello e vernici su muro, anche l’impiego di materiali applicati come pietre, specchi, vetro, ferro. Le sue opere d’arte murali sono sparse in diverse città di Italia e del mondo come Berlino, Barcellona, Mumbai, Londra, Zarzis, Torrijos ed è stato anche promotore di festival e iniziative artistiche (Gian Maria Volontè a Roma, 2016).

Artist's Web Page

Mohamed L'Ghacham

Mohamed L'Ghacham

Mohamed L’Ghacham (1993) è un pittore muralista di Mataró (Barcellona), nato a Tangeri (Marocco). Da sempre interessato alle arti, durante il periodo scolastico scopre il mondo dei graffiti e in seguito viene attratto dai pittori classici e dal linguaggio che questi utilizzano. La sua pittura è principalmente figurativa e di carattere realista con tocchi impressionisti. Crea scene ispirate alla vita quotidiana che lo circonda intrecciando il tutto all’immaginario visivo della fotografia di fine XX secolo. Attualmente basa le sue opere su una fusione di tecniche di pittura classica unite al muralismo più contemporaneo. Ultimamente Mohamed L’Ghacham ha partecipato a festival e progetti di arte urbana in Italia (In wall we trust 2016, Airola) ma anche in Spagna (Avantgarde Tudela 2016, Madrid street art project Madrid 2017) e in Marocco, sua terra natale (JIDAR - Toiles de rue festival, Rabat 2017), ed ha appena esposto delle sue tele all’Urban Art Fair di New York con la PDP Gallery di Parigi e a Basilea nel Street Light group show presso Artstübli Gallery.

Artist's Web Page

Morden Gore

Morden Gore

Morden Gore (1980) nasce a Macerata e sin da piccolo dipinge in clandestinità, immaginando i muri della propria città come grandi tele tridimensionali, rivendicando gli spazi per esprimersi contro l’abusivismo edilizio e la cementificazione, rispettando le leggi non scritte del movimento dei writer. Col passare degli anni trova temi e spunti sociali per le sue opere d’arte, ritraendo spesso la figura femminile come simbolo d’amore per l’uomo, donne quasi sempre arabe o africane, costantemente in guerra, che con la loro caparbietà sono chiamate a ribellarsi alle costrizioni a cui sono sottoposte. L’opera d’arte pubblica per Morden Gore deve avere la capacità di stimolare i sensi e il pensiero del fruitore, affinché si instauri una relazione tra l’opera e chi la osserva. Partecipa ormai da 20 anni a decine di collettive di strada e festival di street art (Mon Appetit - Parigi; StArt - Milano; Street art festival - Castel Gandolfo; Vedo a Colori - Civitanova Marche; Human Rights - Rovereto; Ratatà - Macerata) e ha organizzato eventi artistici di riqualificazione nella sua città. Ha creato una mostra “illegale” in cui 50 opere su tela e su materiali recuperati, erano esposte per le strade di Macerata: chiunque, passando, poteva impadronirsi delle opere e portarle via con se.

Artist's Web Page

Uno

Uno

UNO è un artista che vive e lavora a Roma dai primi anni del 2000.
Le tecniche utilizzate nella sua produzione sono quelle classiche della Street Art e del muralismo, benché la sua predilezione, già dalle prime esperienze in strada, vada ai poster, la ripetizione di elementi iconici, i collage, i decoupage e gli stencil.
Accogliendo e attualizzando la lezione di Warhol, di Debord, e di Rotella, UNO, attraverso la ripetizione all'infinito e il frequente uso di colori accesi e pitture fluorescenti, gioca con la tecnica pubblicitaria e la cambia di segno. Partendo dal volto simbolo della famosa pubblicità di una cioccolata, lo rende un'icona della possibile rivoluzione del singolo nei confronti della società di massa. Un volto liberato dal ruolo assegnatogli dai suoi creatori che diventa paradossalmente lo strumento ideale per una critica alla pratica pubblicitaria stessa.
A rafforzare il messaggio c'è la carta strappata dei decoupages e stencil-collages realizzati dall'artista, che rimandano alla lacerazione dell'individuo e della sua unicità, continuamente manipolata fino a perdersi nella molteplicità della società di massa.
Centomila, nessuno, UNO.
L’artista vanta interventi un po' in tutta Europa e oltreoceano. Conta anche numerose partecipazioni ad eventi ed esposizioni, sia nazionali che internazionali, le ultime in ordine temporale Affordable Art Fair (Milano 2018), #solocosebelle (Terni 2018) e Heritage - Outdoor Festival (Roma 2018). UNO ha inoltre lavorato con:
Nike, Ceres, Ikea, Reb Bull, Poste Italiane, Maimeri, RDS Radio Dimensione Suono, Airlite, Emergency.

Web: www.idontcareaboutuno.com
Instagram: @idontcareaboutuno
www.twitter.com/careaboutuno
www.youtube.com/user/idontcareaboutuno

Artist's Web Page

Alessandra Carloni

Alessandra Carloni

Alessandra Carloni, nasce a Roma nel 1984, dove vive e lavora.
Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 2008 con la cattedra di Celestino Ferraresi e si laurea nel 2013 in Storia dell’arte contemporanea, presso l’Università “La Sapienza”.
Dal 2009 inizia la sua attività come pittrice e artista, esponendo in personali e collettive in gallerie di Roma e in altre città italiane, vincendo diversi premi e concorsi. In parallelo inizia la sua attività anche come street artist, realizzando opere murali a Roma, Milano, Firenze, Torino, Marsala, Sulmona, Savona, Venezia, Rovigo, Lussemburgo e Caserta e vincendo premi e riconoscimenti.

Artist's Web Page

Ten

Ten

TEN è il nome d’arte di Riccardo Colombo. Il suo approccio alla street art avviene come conseguenza naturale alla passione per il disegno, la pittura e le arti visive in generale. Dopo avere studiato “tecniche ed arti della stampa“ al politecnico di Torino si laurea in pittura all’Accademia di belle arti con la tesi “Urban restyling”. Negli anni seguenti applica alla pittura le nozioni apprese durante i suoi studi e la ricerca di uno stile personale diventa il punto di riferimento per le proprie opere. TEN indaga la natura del colore e il tipo di messaggi che veicola all’ osservatore; contrasti tra colori puri, colori complementari, luce e ombre, toni caldi e freddi. Questi elementi sono il punto di partenza per lo sviluppo di una tecnica particolare che l’artista definisce “Triangolismo”. Smantella e ricostruisce i suoi soggetti, solitamente tratti dal mondo animale, spezzandoli in semplici forme geometriche; un richiamo al divisionismo e al cubismo con uno sguardo alla grafica vettoriale. La dedizione per il disegno geometrico e la passione per la pittura non sono soltanto un interesse ma sono un bisogno, una necessita interiore di raccontare il proprio modo di percepire la realtà. TEN ha esposto le proprie opere in diverse mostre collettive e personali ed ha partecipato a festival di street art a livello nazionale ed internazionale tra cui BART di Bergen, Norvegia e Kolor Kathmandu in Nepal. Dal 2014 si occupa della direzione artistica del festival di arte urbana Street Alps, il festival di street art contestualizzato in ambiente montano e pedemontano.

Artist's Web Page

Artisti

  • Senzanomeurka Vicoli Intro
  • AT Vicoli Intro
  • Icks Intro
  • IS Intro
  • AT Intro
  • FM Vicoli Intro
  • Sea Intro
  • Millo Intro
  • Alice4
  • PC Intro
  • FM Intro

Contatti


ASSOCIAZIONE CULTURALE "DEFLOYD"
Via Cremona N.42
63084 Folignano (AP)
P. IVA 02098230440
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39.392.7248964

Powered by


Open Consulting

Copyleft © 2017 Arte Pubblica
Tutti i diritti sono pubblici.