Marzia MNT

IMG_20160819_190746.jpg
Vive a Roma ma nel corso degli anni si sposta tra l'Europa e l’Argentina e ovunque vada necessariamente lascia il segno del suo passaggio. Partecipa a vari festival e progetti artistici principalmente in Italia (Urban Area - Modena 2014, Meno 30 - Milano 2013, Re acto Fest - L'Aquila 2014, MaaM - Roma 2014/2015) e organizza una personale a Barcellona (Dulce Confianzia, 2012). Dice di sé e la sua arte: "Il mio non è un messaggio, e non voglio imporne, non punto all'intrattenimento né ad un messaggio politico. Mi interessa il segno, i vari livelli di realtà, la sperimentazione del subconscio. Creo esperienza, vivendola in prima persona. Il caos, in parte, in quanto punto a stravolgere le pre-costituite linee di pensiero. Qualcosa di insolito. Senza motivo e spazio temporale, come fossero vie di fuga momentanee."

TEN

ten_squared.JPG
TEN è il nome d’arte di Riccardo Colombo. Il suo approccio alla street art avviene come conseguenza naturale alla passione per il disegno, la pittura e le arti visive in generale. Dopo avere studiato “tecniche ed arti della stampa“ al politecnico di Torino si laurea in pittura all’Accademia di belle arti con la tesi “Urban restyling”. Negli anni seguenti applica alla pittura le nozioni apprese durante i suoi studi e la ricerca di uno stile personale diventa il punto di riferimento per le proprie opere. TEN indaga la natura del colore e il tipo di messaggi che veicola all’ osservatore; contrasti tra colori puri, colori complementari, luce e ombre, toni caldi e freddi. Questi elementi sono il punto di partenza per lo sviluppo di una tecnica particolare che l’artista definisce “Triangolismo”. Smantella e ricostruisce i suoi soggetti, solitamente tratti dal mondo animale, spezzandoli in semplici forme geometriche; un richiamo al divisionismo e al cubismo con uno sguardo alla grafica vettoriale. La dedizione per il disegno geometrico e la passione per la pittura non sono soltanto un interesse ma sono un bisogno, una necessita interiore di raccontare il proprio modo di percepire la realtà. TEN ha esposto le proprie opere in diverse mostre collettive e personali ed ha partecipato a festival di street art a livello nazionale ed internazionale tra cui BART di Bergen, Norvegia e Kolor Kathmandu in Nepal. Dal 2014 si occupa della direzione artistica del festival di arte urbana Street Alps, il festival di street art contestualizzato in ambiente montano e pedemontano.

UNO

Uno.png
UNO è un artista che vive e lavora a Roma dai primi anni del 2000.
Le tecniche utilizzate nella sua produzione sono quelle classiche della Street Art e del muralismo, benché la sua predilezione, già dalle prime esperienze in strada, vada ai poster, la ripetizione di elementi iconici, i collage, i decoupage e gli stencil.
Accogliendo e attualizzando la lezione di Warhol, di Debord, e di Rotella, UNO, attraverso la ripetizione all'infinito e il frequente uso di colori accesi e pitture fluorescenti, gioca con la tecnica pubblicitaria e la cambia di segno. Partendo dal volto simbolo della famosa pubblicità di una cioccolata, lo rende un'icona della possibile rivoluzione del singolo nei confronti della società di massa. Un volto liberato dal ruolo assegnatogli dai suoi creatori che diventa paradossalmente lo strumento ideale per una critica alla pratica pubblicitaria stessa.
A rafforzare il messaggio c'è la carta strappata dei decoupages e stencil-collages realizzati dall'artista, che rimandano alla lacerazione dell'individuo e della sua unicità, continuamente manipolata fino a perdersi nella molteplicità della società di massa.
Centomila, nessuno, UNO.
L’artista vanta interventi un po' in tutta Europa e oltreoceano. Conta anche numerose partecipazioni ad eventi ed esposizioni, sia nazionali che internazionali, le ultime in ordine temporale Affordable Art Fair (Milano 2018), #solocosebelle (Terni 2018) e Heritage - Outdoor Festival (Roma 2018). UNO ha inoltre lavorato con:
Nike, Ceres, Ikea, Reb Bull, Poste Italiane, Maimeri, RDS Radio Dimensione Suono, Airlite, Emergency.

Web: www.idontcareaboutuno.com
Instagram: @idontcareaboutuno
www.twitter.com/careaboutuno
www.youtube.com/user/idontcareaboutuno

Alessandra Carloni

alessandra_carloni.png
Alessandra Carloni, nasce a Roma nel 1984, dove vive e lavora.
Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 2008 con la cattedra di Celestino Ferraresi e si laurea nel 2013 in Storia dell’arte contemporanea, presso l’Università “La Sapienza”.
Dal 2009 inizia la sua attività come pittrice e artista, esponendo in personali e collettive in gallerie di Roma e in altre città italiane, vincendo diversi premi e concorsi. In parallelo inizia la sua attività anche come street artist, realizzando opere murali a Roma, Milano, Firenze, Torino, Marsala, Sulmona, Savona, Venezia, Rovigo, Lussemburgo e Caserta e vincendo premi e riconoscimenti.

Morden Gore

morden_gore_mg.jpg
Morden Gore (1980) nasce a Macerata e sin da piccolo dipinge in clandestinità, immaginando i muri della propria città come grandi tele tridimensionali, rivendicando gli spazi per esprimersi contro l’abusivismo edilizio e la cementificazione, rispettando le leggi non scritte del movimento dei writer. Col passare degli anni trova temi e spunti sociali per le sue opere d’arte, ritraendo spesso la figura femminile come simbolo d’amore per l’uomo, donne quasi sempre arabe o africane, costantemente in guerra, che con la loro caparbietà sono chiamate a ribellarsi alle costrizioni a cui sono sottoposte. L’opera d’arte pubblica per Morden Gore deve avere la capacità di stimolare i sensi e il pensiero del fruitore, affinché si instauri una relazione tra l’opera e chi la osserva. Partecipa ormai da 20 anni a decine di collettive di strada e festival di street art (Mon Appetit - Parigi; StArt - Milano; Street art festival - Castel Gandolfo; Vedo a Colori - Civitanova Marche; Human Rights - Rovereto; Ratatà - Macerata) e ha organizzato eventi artistici di riqualificazione nella sua città. Ha creato una mostra “illegale” in cui 50 opere su tela e su materiali recuperati, erano esposte per le strade di Macerata: chiunque, passando, poteva impadronirsi delle opere e portarle via con se.

Share This

Follow Us

Contatti


ASSOCIAZIONE CULTURALE "DEFLOYD"
Via Cremona N.42
63084 Folignano (AP)
P. IVA 02098230440
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39.392.7248964

Powered by


Open Consulting

Copyleft © 2017 Arte Pubblica
Tutti i diritti sono pubblici.